Persone

La testimonianza di chi ha vissuto la storia recente di Maranello.

963

Le prime notizie della pieve di Fogliano

Per Maranello, l’Alto Medioevo è un periodo privo di testimonianze: fa eccezione un documento del 936 che attesta la presenza di una piccola chiesa a Fogliano. Una delle fasi in cui la storia di Maranello presenta lacune e non ci restituisce informazioni chiare è l’Alto Medioevo, ossia il periodo che..leggi tutto

1292

Il Medioevo e le lotte per il potere

Fra ‘200 e ‘400 Maranello passa sotto il controllo di molte famiglie nobiliari e istituzioni comunali vivendo una lunga fase di instabilità politica. Se l’Alto Medioevo di Maranello è caratterizzato da una mancanza cronica di informazioni, il Basso Medioevo sembra invece una frenetica partita di ping-pong. Il motivo è un..leggi tutto

Struggles for power in the Middle Ages

Between 1200 and 1400 Maranello experienced a lengthy period of political instability and passed under many noble families and municipal institutions’ control. If Maranello’s experience of the Early Middle Ages was characterised by a chronic lack of information, the Late Middle Ages saw it passed like a football between powerful..leggi tutto

1464

La nascita del Feudo Calcagnini

Nel 1464 Borso d’Esta fa di Maranello il capoluogo di un feudo con giurisdizione propria e lo affida a Teofilo Calcagnini: dopo la sua morte, il feudo passerà ai suoi discendenti. Nel 1464 Maranello ha già un castello – diverso da quello attuale – e, alle spalle, due lunghi secoli..leggi tutto

The birth of the Calcagnini fief

Borso d’Este made Maranello the capital of a fief with its own jurisdiction and entrusted it to Teofilo Calcagnini in 1464. After his death, the fief passed on to his descendants. By 1464, Maranello already had a castle, which was different from the current one and had seen two centuries..leggi tutto

1498

Eretici maranellesi

Nel 1498 ha luogo il primo processo per eresia nei confronti di una maranellese, Orsolina Bernardi: ne seguiranno altri 52. Le accuse più frequenti, la magia e la bestemmia. Alla fine del ‘400, oltre agli Statuti e alle regole per la comunità, nella società si affaccia un’istituzione che fa paura..leggi tutto

Maranello heretics

The first heresy trial against someone from Maranello was the one against Orsolina Bernardi in 1498: 52 others followed. The most frequent allegations were magic and blasphemy. At the end of the 1400s, the community not only had its statutes and rules, it also faced a scary institution that followed..leggi tutto

1567

Il processo per eresia di Gian Maria Tagliati, detto il Maranello

Nel 1567 si tiene a Modena il processo per eresia del cittadino maranellese più celebre trascinato davanti all’Inquisizione: l’umanista Gian Maria Tagliati, detto il Maranello. 1 marzo 1567. A Modena, presso il Tribunale dell’Inquisizione in San Domenico, tutto è pronto per il processo dell’umanista Gian Maria Tagliati, detto “Il Maranello”...leggi tutto

The Gian Maria “Maranello” Tagliati heresy trial

A heresy trial was held in Modena in 1567 for the most famous Maranello citizen to be hauled before the Inquisition – the humanist Gian Maria Tagliati, known as “Maranello.” The trial of the humanist Gian Maria Tagliati, known as “Maranello” was held in Modena on 1 March 1567 at..leggi tutto

1766

La storia della Via Giardini

Nel 1766 cominciano i lavori per costruire la Via Giardini e collegare Modena alla Toscana: la strada passerà da Maranello dando impulso al commercio e allo sviluppo del paese. La storia di Maranello si intreccia spesso con quella di strade importanti. Se in epoca romana l’insediamento era toccato dalla Via..leggi tutto

The history of Via Giardini

In 1766, work began to build Via Giardini and connect Modena to Tuscany: the road will pass through Maranello, boosting trade and development of the city. The history of Maranello is intertwined with that of important roads. In Roman times, the settlement was reached over Via Claudia, but in the..leggi tutto

1899

Questa chiesa (non) s’ha da fare: storia della costruzione di San Biagio

In seguito a un lungo e aspro dibattito, nel 1899 viene inaugurata la nuova chiesa di San Biagio: durante la sua costruzione molti maranellesi partecipano addirittura al “passamano” dei mattoni. Nel 1894, quando già da un anno la tranvia porta i maranellesi a Modena con 2 centesimi e quasi un’ora..leggi tutto

This church will be built (or not?): the history of the construction of San Biagio

After a long and fierce debate, in 1899 the new Church of San Biagio was opened: during its construction, many citizens of Maranello participated in the “brick brigade”. In 1894, a year after the tramway began transporting the citizens of Maranello to Modena (nearly an hour away, in return for..leggi tutto

1900

I Panini, una famiglia di Pozza

Nel 1900 Antonio Panini apre la sua officina meccanica a Pozza di Maranello: è il nonno dei famosi fratelli delle figurine e dell’omonima casa editrice, tutti originari di Pozza. Se si leggono le cronache di Maranello, gli anni a cavallo del 1900 ricominciano a essere festosi. Nel 1898 viene indetta..leggi tutto

The Panini, a Pozza family

In 1900, Antonio Panini opened his mechanical workshop in Pozza di Maranello: he was the grandfather of the famous brothers that created the publishing house famous for its sticker books. All of them were from Pozza. If we read the newspapers of Maranello, the years around the turn of 1900s..leggi tutto

1922

L’omicidio di San Venanzio

Nel 1922 due simpatizzanti socialisti vengono uccisi a San Venanzio da un commando fascista, i cui componenti godranno dell’amnistia proclamata l’anno successivo. All’inizio degli anni ’20 Maranello è ancora in bilico fra passato e futuro. La città ha mantenuto la sua identità agricola, imprese di altro tipo ce ne sono..leggi tutto

The murder of San Venanzio

In 1922, two Socialists were killed in San Venanzio by a group of Fascists, who would escape punishment due to the amnesty proclaimed the following year. At the beginning of the 1920s, Maranello was still hovering between the past and future. The city had retained its agricultural identity, with only..leggi tutto

1923

Carlo Stradi, il prestatore di denaro diventato benefattore

Nel 1923 muore l’ingegner Carlo Stradi: prestatore di denaro in vita, lascia tutti i suoi beni e possedimenti al Comune di Maranello promuovendo anche la costruzione di un ospizio. Si narra che le mamme di Gorzano raccomandassero ai propri figli di non avvicinarsi mai all’ingegner Carlo Stradi. Non amava i..leggi tutto

Carlo Stradi, the moneylender who became a benefactor

In 1923, Carlo Stradi died: a moneylender in life, he left all his property and possessions to the town of Maranello and also promoted the construction of a care home. It is said that the mothers of Gorzano advised their children to never approach engineer Carlo Stradi. He disliked children,..leggi tutto

1925

Dante Beltrami, il primo fotografo di Maranello

Dante Beltrami è il primo fotografo del paese, tipografo e organizzatore di sport locale, ma anche importante personaggio nel periodo della Resistenza. Fra le attività che aprono i battenti a Maranello a cavallo tra le due guerre non ci sono solo imprese tessili. C’è anche la tipografia di Dante Beltrami,..leggi tutto

Dante Beltrami, the first photographer in Maranello

Dante Beltrami was the town’s first photographer, typographer and organiser of local sports events, but also an important person during the Resistance. One of the businesses that opened in Maranello during the years between the two world wars, in addition to textile companies, was the printing business of Dante Beltrami,..leggi tutto

1930

Il settore tessile e le donne al lavoro

Negli anni ’30 cominciano a nascere nuove imprese nel settore tessile: una buona occasione di lavoro non solo per gli uomini, ma anche per le donne. Negli anni ’30, a Maranello, chi aveva bisogno di recapitare un pacco poteva rivolgersi a Eminia Grani, detta “Il Corriere di San Venanzio”. La..leggi tutto

The textile sector and women at work

In the 1930s new businesses opened in the textile sector, providing good job opportunities for both men and women. In the 1930s in Maranello, people who needed a package delivered could turn to Eminia Grani, called “Il Corriere di San Venanzio” (the courier of San Venanzio). The woman carried goods..leggi tutto

1936

Giuseppe Graziosi e il Castello di Maranello

Dal 1936 al 1942 Giuseppe Graziosi è proprietario del complesso castellano di Maranello: lo utilizza come residenza estiva e studio. Gli artisti, si sa, hanno bisogno di luoghi adatti dove poter creare le proprie opere. E a un certo punto, un artista ha deciso che il complesso castellano di Maranello..leggi tutto

Giuseppe Graziosi and the Maranello Castle

From 1936 to 1942 Giuseppe Graziosi owned the castle complex in Maranello: he used it as a summer residence and studio. Artists need suitable places to create, and at some point, an artist decided that the castle complex of Maranello was exactly what he was looking for. This was the..leggi tutto

1961

Ceramiche alla riscossa… e non solo.

Nei primi anni ’60 la zona di Maranello vede l’apertura di molte imprese, alcune tuttora esistenti, fra cui le prime ceramiche che la renderanno parte del famoso comprensorio. Il territorio di Maranello è famoso soprattutto per la presenza della Ferrari. Vero è che a partire dagli anni ’60 c’è un..leggi tutto

The return of ceramics … and more.

In the early 1960s, many companies opened in the Maranello area, some which still exist, including the first ceramics producers that made the area part of the famous industry. The territory of Maranello is most famous for the presence of Ferrari, there is also a second industry that found fertile..leggi tutto

1963

Filmer Paradise a Maranello

Quando il Drake riceve inviti, preferisce invitare a sua volta i mittenti a Maranello: nel 1963 fa così anche con Filmer Paradise di Ford, facendo saltare un accordo per la vendita della Ferrari. Negli anni ’60 la Ferrari si è già fatta un nome grazie alle vittorie e all’aura di..leggi tutto

Filmer Paradise in Maranello

When the Drake received invitations, he preferred to invite his hosts to Maranello in return: in 1963, he did so even with Filmer Paradise of Ford, which caused the failure of an agreement for the sale of the Ferrari. In the 1960s the Ferrari company had already made a name..leggi tutto

1988

Giovanni Paolo II in Ferrari

Il 4 giugno 1988 Papa Giovanni Paolo II visita Maranello e lo stabilimento del Cavallino: per il suo percorso in città, invece della papamobile, c’è una fiammante Ferrari rossa. 4 giugno 1988. Per Maranello è una data importante, la data di una visita speciale. La città del Cavallino è avvezza..leggi tutto

John Paul II at Ferrari

On 4 June 1988, Pope John Paul II visited Maranello and the Ferrari factory: however, instead of using his usual Papamobile (Pope’s car), he was driven through town in a flaming red Ferrari. 4 June 1988. For Maranello it was an important date, the date of a special visit. The..leggi tutto

1997

La Galleria del Vento

Nel 1997 Renzo Piano progetta la Galleria del Vento dello stabilimento Ferrari: il primo tassello di “Formula Uomo”, per fare dell’azienda una “Cittadella” a misura di essere umano. Alla metà degli anni ’90 lo stabilimento Ferrari comincia una metamorfosi volta a trasformarlo nell’attuale Cittadella Ferrari. È l’inizio di “Formula Uomo”,..leggi tutto

The Wind Tunnel

In 1997 Renzo Piano designed the Ferrari factory Wind Tunnel: the first step in “Formula Uomo”, to make the company a “Citadel” on a human scale. In the mid-1990s the Ferrari factory began a metamorphosis aimed at transforming it into the current Ferrari Citadel. It was the beginning of “Formula..leggi tutto

1998

Il monumento a Enzo Ferrari

Nel 1998 Maranello festeggia i cento anni della nascita di Enzo Ferrari con una lunga serie di iniziative. Uno dei “segni” rimasti dalle celebrazioni è il monumento dedicato al fondatore dell’azienda, donato alla città dal figlio Piero. La statua è una colonna di bronzo che ritrae le tappe più significative..leggi tutto

2001

La cittadinanza onoraria a Luca Montezemolo

Il 6 dicembre 2001 il Comune di Maranello ha conferito al presidente della Ferrari la cittadinanza onoraria, per i meriti conseguiti nella guida dell’azienda a partire dal 1992. La decisione viene adottata dal Consiglio comunale in coincidenza con il decennale della nomina a Presidente ed Amministratore delegato della Ferrari. A..leggi tutto

2002

“Formula Uomo”: archistar a Maranello

Dal 2002 al 2009 lo stabilimento di Maranello si trasforma nella Cittadella Ferrari grazie ad architetti di fama internazionale: le parole d’ordine sono luce, trasparenza ed elementi vegetali. Nell’arco di sette anni lo stabilimento di Maranello cambia pelle. Il progetto “Formula Uomo”, volto a costruire una “Cittadella Ferrari” a misura..leggi tutto

“Formula Uomo”: famous architects in Maranello

From 2002 to 2009, the Maranello factory becomes the Cittadella Ferrari thanks to internationally renowned architects: the keywords are light, transparency and lots of plants. Over a period of seven years, the factory in Maranello was completely renovated. The project “Formula Uomo”, aimed at building a “Cittadella Ferrari” (or Ferrari..leggi tutto

2006

Mabic, Maranello Biblioteca Cultura (Maranello Culture Library)

In 2006, the new Mabic library of Maranello was built, designed by Arata Isozaki in line with the restyling of the Ferrari factory. During the years when the Ferrari Citadel took shape thanks to names such as Fuksas, Nouvel and Visconti, passion for next generation architectures went beyond the boundaries..leggi tutto

La cittadinanza onoraria a Michael Schumacher

Il 5 dicembre 2006 il Comune di Maranello conferisce la cittadinanza onoraria al pilota tedesco e pluricampione del mondo Michael Schumacher. Oltre alla simbolica chiave della città, il pilota tedesco riceve in dono una campana di bronzo appositamente realizzata per l’occasione che riporta l’incisione delle sue vittorie in Ferrari dal..leggi tutto

2016

Il vertice Italia-Germania

Il 31 agosto 2016 Maranello ha ospitato il vertice bilaterale Italia-Germania. L’allora presidente del Consiglio Matteo Renzi e la Cancelliera tedesca Angela Merkel, insieme alle rispettive delegazioni istituzionali, si sono incontrati all’interno degli stabilimenti della Ferrari, simbolo internazionale dell’eccellenza del made in Italy. Una giornata che resterà nella storia di..leggi tutto

Hai già esplorato tutti gli itinerari storici di Maranello? Hai ascoltato tutte le testimonianze delle persone che ne hanno vissuto la storia e scoperto i luoghi che raccontano il territorio? Scoprili qui oppure, se ti senti pronto, mettiti alla prova con i nostri quiz cliccando su “GIOCA ORA”.

Storytelling with   by Intersezione

X