TORRE DELLA STREGA

TORRE DELLA STREGA

A Maranello, per vedere le stelle, bisogna andare alla Torre della Strega: un rudere alto sette metri, situato a Fogliano, attorno cui sono fiorite leggende perse nel tempo che ne hanno tramandato il nome. Un nome particolare, quasi da brivido.

Eppure, streghe e malefici non c’entrano con la sua storia. Data la sua posizione, la Torre della Strega era probabilmente un’antica torre di avvistamento e difesa, parte integrante del sistema fortificato che comprendeva i castelli di Maranello, Spezzano e Montegibbio. Costruita attorno al Duecento, la Torre della Strega aveva tre piani e una copertura percorribile. I suoi muri, spessi circa un metro, sono stati eretti con ciottoli di fiume e blocchi di pietra grezza, tenuti assieme da abbondanti strati di malta.

Fra le leggende che animano il luogo, la tradizione popolare racconta che la Torre sia stata sede di scontri tra Fogliano e Santo Stefano, e tra Fogliano e Nirano. Si narra che durante uno di questi, i niranesi rubarono ai foglianesi un mastello per l’acqua, proprio come i modenesi rubarono la famosa “Secchia” ai bolognesi nella battaglia di Zappolino.

Di recente il rudere è stato messo in sicurezza e l’area che lo circonda sistemata a dovere per essere accessibile. Oggi, le magie che aleggiano intorno alla Torre sono quelle delle stelle e dei pianeti. Infatti, il Planetario di Modena ha individuato il sito come postazione ottimale per l’osservazione del cielo, dotandolo di due piattaforme circolari con strumenti ottici.

DOVE SI TROVA

INFO UTILI

Dove: Via Fogliano

the-english-cornerLa versione inglese di questa pagina è stata realizzata grazie al contributo di The English Corner Maranello.
X